Dieci Anni dell’Associazione Il Mondo Che Vorrei

 Era il 24 aprile 2010 quando la sala Giacomo Puccini della sala congressi Principe di Piemonte salutò i 32 soci fondatori per dar vita all’associazione Il Mondo Che Vorrei fortemente voluta dai familiari e dagli amici delle vittime della terribile strage del 29 giugno del 2009. 

<< Il fuoco ci ha strappato i nostri cari – disse nel suo intervento l’allora presidente Daniela Rombi- e per continuare a gridare giustizia abbiamo creato un’associazione per batterci tutti assieme per garantire una massima sicurezza nella circolazione ferroviaria delle merci pericolose, perchè se ci sono delle regole queste devono essere rispettate e fatte rispettare. Tra gli obbiettivi dell’associazione la richiesta al governo centrale di normative e tutela dei cittadini coinvolti in calamità siano esse naturali o causate da errori umani. In una società che si dica civile le vittime non devono preoccuparsi delle prime necessità e di come sfamare i bambini>>.

Per questa ricorrenza molte le iniziative che dovevano essere in programma ma la situazione attuale dovuta al Coronavirus non ha permesso lo svolgimento di queste. Due passaggi molto significativi da parte dei membri dell’associazione..

-Una foto postata su facebook indossando la maglietta dell’associazione o un cartello con la foto /disegno del logo 

-Un ampio spazio su Canale 50 (673 del digitale terrestre) alle ore 21.00 che sarà così predisposto

Nascita Associazione (Daniela Rombi Vice-presidente dell’associazione).

Sicurezza Ferroviaria (Riccardo Antonini Socio associazione).

Legge Viareggio e Prime Battaglie (Daniela Rombi Vice-Presidente).

Comitato Nazionale (Marco Piagentini Presidende Associazione).

Progetto Scuola e Progetti Futuri richiesta incontri Ministro (Marco Piagentini Presidente Associazione)

Print Friendly, PDF & Email