Difettoso carro cisterna francese con gpl, stop a Ventimiglia. Stazione off limits.

Per un difetto meccanico su un carro cisterna con 15 tonnellate di gpl, giunta dalla Francia nella stazione di Ventimiglia, la circolazione ferroviaria sarà interrotta dalle 20 del 3 luglio alle 7 del 4 luglio per dar modo ai vigili del fuoco di operare sulla cisterna.

“Non c’è fuoriuscita di gas, non ci sono pericoli – fa sapere la Prefettura di Imperia, che coordina l’intervento – Ma essendo stato rilevato un difetto tecnico-meccanico è stato ritenuto opportuno impedire il viaggio. Il gas sarà travasato in un’altra cisterna”.

“I treni italiani, regionali o intercity, si fermeranno e partiranno dalle stazioni di Bordighera o Taggia”, dice Rfi che sta organizzando i servizi sostitutivi su strada per accompagnare i passeggeri a Ventimiglia. Resta il problema i trasfrontalieri che vanno in Francia in treno. Il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino ha chiesto bus navette. “Dialogare con la Francia non è facile, dovrebbe intervenire il console francese, visto che le Ferrovie italiane non possono organizzare bus per l’estero. E’ una situazione assurda. Per il futuro bisogna evitare che questi trasporti pericolosi arrivino in centro città”.

Nell’ambito di una Riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltasi, nella mattinata odierna, presso questo Palazzo del Governo, presieduta dal Prefetto, dr. Alberto Intini, sono stati, tra l’altro, esaminati i profili afferenti la messa in sicurezza di una ferrocisterna trasportante GPL in sosta presso lo scalo ferroviario di Ventimiglia a causa del danneggiamento di un ammortizzatore. Oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, all’incontro erano presenti il Sindaco della città di confine, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, nonché referenti della Polizia Ferroviaria, di Rete Ferroviaria Italiana, dell’azienda Fuorimuro, del Servizio 118 e la responsabile provinciale dei volontari di protezione civile.

L’intervento, che non comporterà alcun rischio per la popolazione, verrà effettuato da una squadra di tecnici specializzati dei Vigili del Fuoco, provenienti da Milano, che provvederanno a travasare il contenuto della ferrocisterna in un’altra, appositamente predisposta, al fine di consentire il ripristino del vagone danneggiato e consentire che il contenuto giunga a destinazione.  

 

Print Friendly, PDF & Email