Il Mondo Che Vorrei lunedì 12 novembre a Montecitorio

Il Mondo Che Vorrei, con i familiari delle vittime della strage di Viareggio, sarà a Roma, a Montecitorio, lunedi 12, per relazionare in merito alla prescrizione e alla legge voluta dal Governo. Ricordiamo che il giorno successivo, martedì 13 novembre inizierà a Firenza il processo di appello. 

Questa la lettera di invito inviata a Marco Piagentini:

Roma, 9 novembre 2018 

Egregio Presidente,  

 facendo seguito a quanto anticipato telefonicamente, Le comunico, anche a nome del Presidente della I Commissione (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio ed interni), on. Giuseppe Brescia, che le Commissioni riunite I e II, nell’ambito dell’esame del disegno di legge C. 1189 Governo “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”, hanno deliberato nella seduta dell’8 novembre l’ampliamento del perimetro dell’intervento legislativo al tema della prescrizione, a cui ha fatto seguito l’abbinamento della proposta di legge C. 765 Colletti, recante modifiche al codice penale in materia di prescrizione dei reati.  Gli Uffici di presidenza, integrati dai rappresentanti dei gruppi, delle Commissioni riunite hanno quindi convenuto all’unanimità sull’opportunità di procedere a un ulteriore ciclo di audizioni informali, finalizzato ad acquisire elementi di informazione e di valutazione esclusivamente sul nuovo oggetto dell’intervento normativo. In tale contesto, l’audizione di rappresentanti dell’Associazione da Lei presieduta avrà luogo lunedì 12 novembre prossimo, alle ore 11, a Palazzo Montecitorio, con ingresso da Piazza del Parlamento n. 24, presso l’Aula della I Commissione. Le faccio altresì presente che potrebbe essere particolarmente utile una documentazione in vista dell’audizione, al fine di poterla mettere a disposizione di tutti i deputati e consentire un più agevole svolgimento dell’audizione medesima. Le comunico inoltre che, in base alla nuova disciplina sulla pubblicità dei lavori delle Commissioni, le audizioni informali possono essere trasmesse sulla web-tv della Camera dei deputati o attraverso l’attivazione di impianti audiovisivi a circuito chiuso, sempre che nulla osti da parte degli auditi. La prego, pertanto, di volermi informare dell’eventuale contrarietà rispetto a tale forma di pubblicità. 

L’occasione mi è gradita per inviarLe i miei migliori saluti. 

 Giulia Sarti 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply