Possibile incarico di Mauro Moretti al Ministero dei Trasporti…. lettera dei familiari

Presa di posizione dell’Associazione Il Mondo che Vorrei su un eventuale incarico o collaborazione di Mauro Moretti in quanto visto aggirarsi nel palazzone umbertino di Porta Pia a Roma, sede del ministero dei Trasporti. quest aindiscerzione rilevata da il giornale Il fatto quotidiano in data 12/10/2019. Il titolo dell’editoriale riportava….. 

Il ritorno del super manager: l’ombra di Moretti al ministero

questa la lettera inviata al Ministro De Micheli

Egregio Ministro,

dai giornali o meglio dalla testata de “il Fatto Quotidiano” abbiamo appreso notizia che ci ferisce sia come familiari che come cittadini di questo paese. Come Lei avrà lettoil condannato in primo grado e in appello  a sette anni di reclusione, Mauro Moretti, per OMICIDIO COLPOSO PLURIMO AGGRAVATO, DISASTRO FERROVIARIO, INCENDIO COLPOSO E LESIONICOLPOSE, a seguito di gravissime negligenze e responsabilità nel non aver ottemperato per la sicurezza nel trasporto ferroviario, è stato accostato al suo Ministero. Comprenderà quale ferita e quale profonda lacerazione, tutto ciò riapre in tutti noi e nella comunità di Viareggio. Le scriviamo poichè il solo paventare uno scenario simile ci indigna e ci mortifica, perchè sia come associazione “Il Mondo Che Vorrei”, sia come parte del Comitato Nazionale “NOI NON DIMENTICHIAMO” non possiamo soprassederesu un idea o su un solo pensiero tanto indegno. Pertanto, se opportuno intraprenderemo ogni azione che la legge ci consente per far si che uno scenario così abominevole non possa realizzarsi oggi ma non debba nemmeno essere pensato nuovamente un domani. Restiamo in attesa di un suo riscontro in merito a questa vicenda. 

 

 

Print Friendly, PDF & Email