Macchinista frena in tempo ed evita un incidente sulla linea Fs della strage del 2018

Un giunto tra i binari della linea ferroviaria Cremona-Treviglio, la stessa sulla quale è avvenuto l’incidente dì Pioltello il 25 gennaio 2018 (che causò 3 morti e 50 feriti), ha ceduto. L’incidente è avvenuto Domenica 13 ottobre alle 17.30, il giunto si è spaccato nel tratto compreso tra Crema e Casaletto Vaprio e soltanto l’accortezza e la capacità del macchinista hanno evitato che il cedimento sulla linea avesse conseguenze sul treno e sui passeggeri. A differenza di quanto avvenuto a Pioltello, il macchinista si è infatti reso conto del problema sul binario e ha fatto scattare immediatamente la frenata di emergenza. Le dinamiche e le conseguenze degli incidenti ferroviari sono sempre imprevedibili, ma di certo la rottura di un giunto è un evento che comporta un altissimo rischio per la circolazione. La Polizia ferroviaria e la Procura stanno seguendo l’accaduto con la massima attenzione vi saranno accertamenti molto approfonditi per capire perché quel giunto abbia ceduto.  Un guasto simile era avvenuto un anno fa sui binari della Brianza tra Arcore e Carnate. Era il 28 settembre 2018 e il macchinista Trenord aveva notato un disallineamento tra i binari. Era riuscito a frenare in tempo e ad attivare tutte le procedure di sicurezza. Nessuno era rimasto ferito. Il fascicolo aperto dalla procura di Monza era poi confluito nell’indagine sulla strage di Pioltello.

Print Friendly, PDF & Email